Conosci la storia del God Father Cocktail? Oggi la scopriamo assieme!

 

 

Intenso e vellutato, questo drink che combina Scotch whisky e Amaretto di Saronno unisce la l’Italia (usando il liquore Amaretto di Saronno) e la cultura americana (con il whisky). 

 

Quali sono le origini del drink?

 

Parrebbe che il God Father nasca negli anni 70’, ispirandosi alle gesta di Al Capone, apprezzato al largo pubblico negli Stati Uniti solo dopo la pubblicazione dell’omonimo libro di Mario Puzo, “The Godfather” – “il Padrino”, pubblicato nel 1969.

Il film Il Padrino venne proiettato per la prima volta nel 1972 e darà origine ad una lunga serie di “mafia movie”.

 

 

Il Padrino, il film.

 

Il Padrino è un film poliziesco americano basato sull’omonimo romanzo bestseller del 1969 di Puzo, che fu interpretato da personaggi dal grande calibro come: Marlon Brando, Al Pacino, James Caan, Richard Castellano, Robert Duvall ecc.. La storia descritta, dal 1945 al 1955, racconta della famigerata Famiglia Corleone.

Ritornando al God Father Cocktail si può dire che questo drink viene circoscritto nella categoria dei “gangster cocktail”, di cui all’interno troviamo anche il French Connection e l’Angel Face

 

 

Il film “Il Padrino” è stato un pluripremiato al 45 ° Academy Awards, vincendo gli Oscar come miglior film, miglior attore (Brando) e migliore sceneggiatura non originale (per Puzo e Coppola), chissà se il cocktail sarà alla sua altezza…?

 

Scopriamo subito la ricetta e la preparazione! 

 

 

RICETTA GOD FATHER

3,5 cl di Scotch whisky

3,5 cl di Amaretto di Saronno

 

PREPARAZIONE: 

Riempire un mixing glass per 2/3 di ghiaccio. Aggiungere lo scotch e l’amaretto e mescolare delicatamente finché non si saranno raffreddati. Filtrare in un bicchiere rock o old fashioned con ghiaccio fresco.

 

Scopri le altre storie di drink QUI