La “World’s 50 Best-Selling Classics “ stilata da Drinks International ( la rivista bibbia dei bar) nel 2017, ha classificato i cocktail più ordinati e venduti nei bar nei quattro continenti più importanti. Questa selezione è stata fatta con il contributo di tanti bartender a livello mondiale.

Sei curioso di scoprire quali sono?

 

 

1.OLD FASHIONED! Elegante e agrumato.. Preparato a fine 800’ con il Kentucky Bourbon Old 1776 nel bicchiere old fashioned dal quale prende appunto il nome. La prima ricetta di questo importante e storico cocktail a base di Bourbon, Angostura Bitter, zucchero e scorcia di arancia, risale all’ Old Waldorf Astoria Bar Book del 1931.

 

 

 

  1. NEGRONI! Siamo a Firenze negli anni 1919-20, con il Conte Camillo Negroni, frequentatore del Caffè Casoni di Firenze e, stanco del solito Americano, chiese al barman Fosco Scarselli di sostituire la seltz con il gin: ed ecco il Negroni!

 

 

 

 

  1. DAIQUIRI! Il cocktail amato da personaggi di grande rilievo culturale e politico, come J.F. Kennedy e Ernest Hemingway, che lo sorseggiavano abitualmente. Citato tra l’altro in tantissimi film internazionali come “ Improvvisamente l’estate scorsa”, “Assassinio allo specchio” e ancora il “Padrino II”.

 

 

 

 

  1. MANHATTAN! Un classico delle serie tv, inventato si dice nel 1870 al Manhattan club di NY. Anche questo grande classico a base di Rye Whiskey , Angostura e Vermouth rosso, lo si nota in tanti film e serie, come Sex and the City e persino nei Simpson.

 

 

 

 

  1. WHISKEY SOUR! Inventato da Elliott Stubb nel 1872 che, arrivato nella città Iquique in Cile, pensò di miscelare il whiskey con una materia prima locale “il limon de pica”, una varietà di limone prodotto a Pica con la polpa verde, un succo acido e caratterizzato da un forte aroma.

 

 

 

 

  1. MARTINI DRY! Il re dei cocktail nato o alla fine del 1800, o nel 1912 o ancora si sostiene come data di origine il 1920. Conteneva in origine 8 cl di Gin e 3 cl di Vermouth secco, servito nella coppa cocktail con le olive come guarnizione.

 

 

 

 

  1. MARGARITA! Tequila, Triple sec o Cointreau, e succo di limone o lime.. La nascita è discussa da molti, ci sono testimonianze di persone che affermano di averlo bevuto già nell’anno 1930, altri sostengono invece che questo cocktail nasca negli anni 40’ in un bar del Messico di nome Juàrez, oppure si dice sia stato il dono di nozze ad una donna di nome Margherita…

 

 

 

 

  1. MOSCOW MULE! John G. Martin e Jack Morgan, i creatori di questo drink, si incontrarono per strada nel 1940 per consolidare i loro affari.. Chi erano questi signori? John G. Martin era il commerciante per gli Stati Uniti della vodka Smirnoff , mentre Jack Morgan era il proprietario a Hollywood del Cock’n Bull, una fabbrica di ginger ale, così diedero vita ai loro affari unendo i due prodotti in questo cocktail.

 

 

 

 

  1. SAZERAC! Il nome di questo drink deriva dal distillato usato per la sua miscelazione, il “Sazerac-de- Forge et Fils”, un cognac americano che poi alla fine del 800’ verrà sostituito con il whiskey di segale di più facile reperibilità all’epoca.

 

 

 

 

  1. MOJITO! Creato da Angelo Martinez, bartender di “ La Bodeguita del Medio” all’Avana, frequentato da Hernest Hemingway. La parola “Mojito” viene da? Alcuni dicono dal mojo, che viene impiegato per marinare, altri invece dalla traduzione di Mojadito, che significa umido e bagnato.. Ci sono varie interpretazioni insomma..

 

 

 

 

 

E tu che drink ordini frequentemente al bancone del bar? Ti riconosci fra queste scelte?

 

TI E’ PIACIUTO L’ARTICOLO? SCOPRI ANCHE COME SI CLASSIFICANO I DRINK CLICCANDO QUI!!