Mmm… Cosa bevi dopo cena quando hai bisogno di digerire?

 

Chi c’è c’è, chi non c’è limoncè! 😉 Che ne dici di un liquore italiano a base di scorza di limone? Il mitico limoncello è sulle tavole di tutti gli italiani per un fine pasto e anche in tanti ristoranti ed osterie delle nostra terra. Il profumo dei limoni freschi si sprigiona quando beviamo un buon liquore al limone..
Ma come si produce il limoncello? Le scorze di limone con i loro oli essenziali hanno proprietà digestive. I migliori liquori al limone vengono da produzioni artigianali. poichè conservano ancora l’usanza di produrli con i veri limoni della Sicilia e del Sud di Italia, non utilizzando gli aromi artificiali che purtroppo svariate etichette di alcolici su scala industriale adottano.
Il limoncello nasce in origine come liquore di “benvenuto” nelle famiglie italiane, servito fresco nel salotto di casa di pomeriggio quando si accoglievano gli ospiti. Per renderlo più dissetante si poteva allungare con un pizzico di acqua gassata.

 

 

 

 

Come si può preparare in casa il liquore al limone? 

Si devono acquistare veri limoni siciliani e/o biologici profumati, lavarli delicatamente ed asciugarli. Sbucciarli attentamente senza rimuovere la parte bianca perché contiene tutti gli aromi. Tagliare la scorza a pezzettini e versare quest’ultimi in un contenitore ermetico pieno di alcol puro. Lasciare in macerazione per circa 3 settimane ruotando di volta in volta il contenitore. Poi preparare lo sciroppo portando ad ebollizione acqua e zucchero. Una volta preparato e raffreddato, aggiungere lo sciroppo al liquido macerato con le scorze di limone e lasciare a macerare per altri 7 giorni circa. Filtrare il liquore al limone ottenuto e servire ghiacciato agli ospiti 🙂 Il limoncello può essere conservato in congelatore.

 

 

 

 

… In alternativa…Il liquore al Bergamotto! 

L’agrume bergamotto non si sa bene ancora definire se abbia origine dalla Spagna, dalla Grecia, oppure dalla Cina. Anche questo profumato agrume ha caratteristiche che aiutano la digestione, è un potente antistress, purifica la pelle, e agisce con proprietà rilassanti.
Nel 1750 ci fu la prima coltivazione di questo agrume in Calabria da parte di Nicola Parisi. Ad oggi infatti la Calabria è la terra d’oro del bergamotto e ha un produzione notevole e di qualità di questo frutto, rispetto alla produzione straniera. Il primo prodotto in Italia ha avuto origine dall’azienda Calabro Liquori, poi seguì anche un’altra azienda, la Distilleria Quaglia.

Come si produce il liquore al bergamotto? Con la macerazione a freddo delle scorze dell’agrume privato del suo frutto, più una parte aggiunta come polpa, spremuta e filtrata. Il gusto risulta dolce e persistente, ottimo come fine pasto ma anche per la preparazione di tanti cocktail! Italicus – Rosolio di Bergamotto ha saputo ricreare una ricetta di un rosolio con l’agrume bergamotto italiano, aggiungendo poi altri botanicals. Questo rosolio viene usato spessissimo in miscelazione nei cocktail bar, è un prodotto molto delicato, fresco, aromatico che è capace di esaltare gli altri ingredienti del drink. Si può anche servire con del prosecco ghiacciato e una guarnizione di olive.
A te l’assaggio di questi fantastici prodotti!

 

 

 

LO HAI MAI PREPARATO A CASA TUA?

 

TI E’ PIACIUTO L’ARTICOLO? SCOPRI ANCHE GLI ALTRI DEL MAGAZINE CLICCANDO QUI!!