Lo avresti mai detto che in Danimarca ci sono culture e sperimentazioni davvero innovative e curiose in ambito miscelazione e cocktail bar?

 

Per esempio? Quali sono le tendenze esistono?

 

ICE CREAM COCKTAIL! 

 

Un’unione di consistenze tra gelato e la sua morbidezza e la fluidità dell’alcol, per creare dei drink originali, come ad esempio la banana split al rum del cocktail bar “Balderdash” di Copenaghen.

 

 

RIVISITAZIONI IN CHIAVE GREEN E LOW ALCOL

 

La proposta, che cavalca il trend attuale, arriva dal locale “Plata cocktail bar e dining” di Aarhus, in cui i drink classici, come il Negroni, il Margarita, il Gin Tonic, piuttosto che il Gin Fizz vengono rivisitati in chiave green, presentandoli con ingredienti naturali contenuti al loro interno, come: verdure, zenzero e prezzemolo che sono anche più facilmente abbinabili al food. 

In più si tratta anche di introdurre dei “virgin cocktail“, ovvero drink senza alcol adatti per il pubblico astemio o che non lo gradisce.

 

 

I DRINK DA CONDIVIDERE 

 

Il pubblico al bar oggi ama sempre di più condividere ed assaggiare differenti gusti. Si riscontra questa esigenza soprattutto nei più giovani con un’abitudine chiamata “social drink”, che si concretizza in cocktail serviti in ampie caraffe con tante cannucce e/o da versare in più bicchieri e condividerli in un gruppo di amici.

 

 

La Danimarca si sta spingendo anche verso il food pairing con il cocktail, cercando sempre di ascoltare il suo pubblico, sempre più informato, per offrire loro delle proposte innovative e creative che si possano adeguare alle esigenze della clientela odierna.

 

Chissà se alcune di queste tendenze arriveranno anche da noi in Italia… Staremo a vedere!

 

SCOPRI ANCHE GLI ALTRI ARTICOLI DEL MAGAZINE QUI!