La grappa friulana,  detta anche ’sgnape’ , dal tedesco ‘schnaps’, ha un sapore forte e preciso, tipicamente vinoso e tannico e si distingue per la sua corposità.

Conosci qualche distilleria friulana?

 

 

 

 

Sono qui tra le viti d’uva delle colline di Cividale del Friuli, in provincia di Udine, una piccola cittadina fondata da Giulio Cesare con il nome di Forum Iulii, divenuto poi capoluogo longobardo del Friuli. Questa cittadina longobarda sorge ai piedi dei colli del Friuli orientale, sulle sponde del Natisone, a 17 km da Udine, si distingue per i paesaggi tra pianura e colli pieni zeppi di vitigni e il borgo antico, con ponti e case dell’epoca dove ancora ad oggi si sviluppano rievocazioni storiche cittadine.

Qui a Cividale, tra le foglie degli acini ormai autunnali, si insediano tante e diverse cantine di produttori di vino e di grappa, come Domenis 1898 , che è presente nel territorio dal 1898, con l’avo Pietro Domenis che fondò la distilleria. Nasce così la grappa, chiamata già all’epoca “Storica”, che si distingue per eleganza e persistenza.

Domenis 1898 decide poi di utilizzare la grappa nella mixologia di drink e nella preparazione di ricette culinarie, come la “TAGLIATA DI PETTO D’ANATRA ALLA BLANC & NERI REFOSCO”, che usa la grappa “Neri Refosco” preparata con vinacce del vino rosso Refosco locale.

 

 

 

 

La ricetta la trovi sul sito web di Domenis 1898!

 

Proseguo con il viaggio tra le viti d’uva e faccio un pitstop da Bepi Tosolini distillerie, che si instaura nei colli di Udine dal 1943 grazie al maestro distillatore Bepi Tosolini, nato nel 1918, appassionato conoscitore della propria terra e dei suoi costumi. Negli anni 40’ Bepi ha un sogno, quello di credere nella grappa, un prodotto povero della tradizione contadina. Così, con esperienza e coraggio decide di creare un’azienda distillatrice di grappa, nella speranza che diventasse un prodotto consumato da tutti.

Bepi venne definito “il patriarca dell’alambicco”, poichè utilizzava alambicchi a vapore con azionamento manuale, che ancora oggi vengono impiegati in azienda per realizzare grappe di qualità e davvero raffinate. Grappe di Moscato, Ramandolo, Fragolino, Traminer, Picolit e tante altre vengono realizzate qui da Bepi Tosolini.

Tu la conosci? L’hai mai assaggiata?

 

 

 

 

Finisco poi il tour delle aziende distillatrici di grappa friulana con Grappa Nonino, insediata a Ronchi di Percoto in provincia di Udine. La famiglia Nonino è presente sul territorio fin dal 1897, con il capostipite Orazio Nonino, che lascia poi la tradizione a Luigi, Antonio, Benito con Giannola, Cristina, Antonella ed Elisabetta, queste ultime sono le tre sorelle che ad oggi sono al comando della storica distilleria.

Tra le varie grappe ed amari, vi è anche l’uso innovativo da parte di Grappa Nonino di inserire questo prodotto di vinaccia nella mixologia, ovvero creando ricette di cocktail, come il “Moscato Nonino Tonic” o il “Nonino Libre”, tutti drink deliziosi e ben riusciti!

Li hai mai assaggiati?

 

 

 

 

Ti lascio qui tutti i riferimenti delle distillerie menzionate nell’articolo, se ti capita di fare un tour tra i colli friulani, questa gita tra le cantine è davvero consigliata!

 

DOMENIS 1898

Via Darnazzacco, 30, 33043 Cividale del Friuli UD

 

BEPI TOSOLINI

Via della Roggia, 20 – Marsure di Sotto Povoletto (UD)

 

NONINO DISTILLATORI

Via Aquileia 104, 33050 Percoto UD

 

Buona degustazione!

 

TI E’ PIACIUTO L’ARTICOLO? SCOPRI ANCHE COME HA ORIGINE LA GRAPPA CLICCANDO QUI!!