1 TIPOLOGIA!

Il primo è lo “Snifter Glass”!

Noto come bicchiere da brandy o da cognac. Consiste in un bicchiere di vetro ben arrotondato che è utile per servire e degustare distillati ben invecchiati, consentendo di sentirne tutti gli aromi.

E’ un bicchiere a stelo fatto di vetro sottile con una parte inferiore larga e superiore più stretta. Perché è stato pensato così? Perché la parte larga consente di rilasciare tutto l’aroma del distillato che, risalendo nella parte alta del bicchiere più stretta, viene intrappolata e permette di sentire molto bene tutti i profumi da chi lo sta degustando con l’olfatto. Questo bicchiere può contenere sino a 180-240 ml di liquido, ma per una migliore degustazione è consigliabile versare solo 60-90 ml di distillato.

Come usare questo bicchiere? Impugnarlo con il calice sul palmo della mano e riscaldare leggermente il liquido interno per far sprigionare l’aroma…

 

 

 

 

2 LA TIPOLOGIA!

Oggi c’è il Moscow Mule Cup! Che tipo di bicchiere è e come si usa?
Vodka, lime fresco mischiati allo zenzero della ginger beer … Un cocktail nato nel 1941 da tre imprenditori che si incontrarono al Chatam’s Hotel di NY e decidono di creare questo drink… Ma chi erano questi signori?

John G.Martin, mercante di liquori della East Coast
Rudolph Kunnet, presidente della vodka Smirnoff
John Jack Morgan, capo della Cock ‘N’ Bull che produceva il ginger beer.

I tre uomini d’affari rivisitano il cocktail “Dark’ n’ Storm” nel Moscow Mule, sostituendo il rum con la vodka e aggiungendo il lime fresco. Ed ecco fatto, il famoso drink che tutti noi oggi beviamo e conosciamo! Ma perchè servirlo nelle tazze di rame? Un’idea pubblicitaria di John Martin.. In realtà si dice ci siano dei benefici:

  1. IL RAME CONSERVA LA TEMPERATURA, specie in estate in cui si aumenta il consumo del Moscow Mule e il drink necessita di rimanere freddo; il rame ha la caratteristica di isolante termico.
  2. MIGLIORA IL GUSTO DEL DRINK, si dice che il rame a contatto con la vodka sulle pareti del bicchiere ne aumenta il suo aroma ed anche che il rame freddo aumenti il grado gassoso nel cocktail.
  3. AUMENTA L’ESPERIENZA DEL BEVITORE, l’occhio vuole la sua parte… La tazza in rame è notevolmente bella ed accattivante agli occhi di chi beve il Moscow Mule.

Infine, ho trovato un’azienda specializzata che crea delle Moscow Mule Cup davvero belle e con la possibilità di creare incisioni personalizzate! 😉 Oltre alle tazze in rame crea anche tantissimi oggi differenti sempre in rame.. Se vuoi darci un’occhiata, si chiama Moscow Copper Co e puoi visitare il loro sito web a questo link: https://moscowcopper.com/

 

 

 

 

3 LA TIPOLOGIA!

L’Hurricane Glass! Come e perchè si usa?
Serve per le preparazioni di cocktail da uraganoooo!! Ovvero drink tropicali 🙂 Al drink si usa spesso aggiungere frutta, una cannuccia e un agitatore perché si presenta molto corposo e con diversi ingredienti al suo interno.
Siamo negli anni 40′ al bar Pat O’Briens di New Orleans quando si vede servire il primo Hurricane cocktail… Una leggenda narra che il primo drink di questa tipologia, di colore rosso brillante, fu servito in un bicchiere ricavato da una lampada a forma di uragano.
Di solito l’hurricane glass si usa per servire bevande miste, spesso colorate e rinfrescanti, con decorazioni di frutta fresca. Il bicchiere alto e stretto verso la cima ricorda proprio un uragano …

Il cocktail che prende il nome del bicchiere ha questi ingredienti:

3 cl di Rum chiaro Bacardi
3 cl di Rum scuro
3 cl di succo di arancia
2 cl di succo di lime
0,5 cl di sciroppo di Maraschino

L’Hurricane cocktail nacque a New Orleans, a base rum perché era l’epoca in cui questo distillato aveva il pieno successo, negli anni 40′ del 900′. I bar avendo molto rum nei locali preparavano queste miscele esotiche e profumate, con l’uso di molta frutta di stagione della loro zona.

 

 

 

 

TI E’ PIACIUTO L’ARTICOLO? SCOPRI ANCHE GLI ALTRI DEL MAGAZINE CLICCANDO QUI!!