EAT DRINK INNOVATE TOGETHER, questi è sono i valori di EDIT Torino. 

 

EDIT è un nuovo spazio, un nuovo concetto presente sul panorama gastronomico e della miscelazione di Torino. EDIT nasce nel 2017 in un’area industriale, appena fuori il centro storico, che viene rivalutata come centro di interesse della città. 

 

 

Al proprio interno si possono trovare varie proposte, definendo EDIT un luogo polifunzionale secondo l’idea del creatore, l’imprenditore Marco Brignone. Ci sono infatti aree di sharing economy e di coworking che vengono applicate sia al settore food che al reparto beverage. 

Le varie realtà di EDIT, che spaziano dalla Bakery Cafè al Brewery Pub, dove si può pranzare o cenare guardando le partite sul maxischermo, piuttosto che al Ristorante e al Cocktail Bar o alle Kitchens, ovvero le quattro cucine professionali adibite a showcooking, sono sempre interconnesse ma anche indipendenti. Al piano terra, appena entri da EDIT, puoi trovare la bakery con pasticceria, panetteria, caffetteria; il pub con cucina e birreria (con una vasta selezione di birre artigianali italiane ed estere). 

 

Bakery Cafè

 

Brewery Pub

 

Al primo piano invece c’è la zona del ristorante, adiacente all’ampio cocktail bar che fa servizio dall’ora dell’aperitivo al dopo cena. Ed infine si possono trovare le quattro cucine utilizzate per la creazione di eventi.

 

Sala Ristorante e Bar

 

Cocktail Bar

 

Cucine Condivise – eventi

 

Tutte queste realtà, che si presentano come zone diverse sia dal punto di vista dell’offerta gastronomica, sia nell’arredamento, vivono le loro quotidianità in maniera interconnessa. 

 

Cosa significa? 

 

Significa che se entri e ti sistemi nella zona bakery ma poi hai piacere di fruire di un pasto al pub, puoi anche assaggiarlo nella zona bakery o trasferiti nell’area pub. La stessa cosa avviene tra il cocktail bar e il pub che sono ad un piano di distanza.

Quello che vuole trasmettere EDIT è la capacità di creare un luogo polifunzionale che mette in relazione i vari universi food and beverage che ci sono al suo interno, ma anche che riesca a creare delle esperienze condivise per la clientela. Ci sono infatti più spazi di degustazione gastronomiche e di creatività, con dei percorsi gustativi che si possono scegliere nel menu, con l’intento di aprire le visioni alle persone offrendogli dei gusti e dei sapori nuovi in una maniera innovativa.

 

Ecco perché l’acronimo di EDIT significa EAT DRINK INNOVATE TOGETHER: 

 

“A taste for sharing“

 

EDIT offre anche la possibilità di creare eventi privati, piuttosto che concorsi, degustazioni, o attività di showcooking negli spazi che si possono riservare chiamati “Cucine Condivise”. È un’idea originale e gradita a tanti ospiti che vogliono creare un evento riservato ma fuori dal ripetuto format conosciuto da tutti. 

 

Spero di averti messo la giusta curiosità perché ora si inizierà a parlare di cocktail!

 

La drink list e di EDIT parte dal concetto che come si costruisce un edificio e come si realizza un cocktail siano paragonabili. Ovvero, per la costruzione di un drink  ci vuole equilibrio e le fondamenta giuste. Solo così si otterrà un cocktail buono ed apprezzato dal pubblico. 

I nomi dei drink che si trovano sul menu rappresentano territori geografici e storici che rappresentano gli ingredienti utilizzati all’interno.

 

 

Così, per primo assaggio il drink “Lima” del barman Samuel Donniacuo che, in maniera elegante, lo realizza. Già dal primo sorso lo trovo squisito ed accattivante. Un drink a base di Pisco (distillato di vino del Sud America) con spuma al mango, adatto per portarci nella capitale del Perù: Lima! 

Il piatto consigliato dal barman e dallo chef per questo drink è: crocchette di baccalà mantecato e salsa tamarindo 🙂

 

 

INGREDIENTI “LIMA” DRINK:

Pisco 

Cetriolo

Shiso (basilico giapponese)

Zenzero

Spuma al mango

 

 

Proseguo poi con un drink della edizione limitata, ti presento “Chang’an”! E’ un cocktail che viene invecchiato 8 mesi in botti di salsa di soia. Il tempo e la soia gli regalano profumi intensi e gusti particolari. 

Data l’elevata gradazione alcolica, il piatto consigliato è molto succulento: gyoza di maiale nero, BBQ e mela verde. 

 

 

INGREDIENTI “CHANG’AN” DRINK:

Whisky

Sake

Vermouth rosso

Sherry

 

 

Infine chiudo questa magnifica ed inaspettata esperienza con il cocktail “Valensole”, associato alla regione della Provenza francese che possiede la più grande produzione di lavanda. Si presenta come un drink aromatico e dolce, ricco di flavour conferiti dala birra alla ciliegia e dalla lavanda. 

Il piatto consigliato, visto il gusto morbido del drink, è: la piccola pasticceria. 

 

 

INGREDIENTI “VALENSOLE” DRINK:

Barbera

Lavanda

Vodka

Litchi

Birra alla ciliegia

 

 

“EDIT è un format che speriamo possa essere da esempio per altre realtà che, allo stesso modo, vogliano offrire esperienze di gusto nelle quali la qualità del cibo sia un elemento imprescindibile; esperienze accompagnate da momenti di condivisione in cui tutti abbiano la possibilità di sperimentare e riscoprire il valore del “fare” con le proprie mani. “  

(parole di EDIT)

 

 

 

EDIT

Piazza Teresa Noce, 15/A, 10155 Torino TO

Telefono: 011 1932 9700

 

Consigliato per: ALL DAY, DA COLAZIONE A DOPO CENA. LOCALE PER EVENTI

Tipologia e prezzi locale: COCKTAIL BAR, RISTO-PUB, BAKERY, MULTI OFFERTA 💰💰💰

VALUTAZIONE COMPLETA BAR

 

SCOPRI GLI ALTRI LOCALI A TORINO QUI!