Qualche articolo fa ho nominato il Rotavapor, in merito all’aromatizzazione dei distillati: vediamo nel dettaglio cos’è questo strumento molto attuale nel settore della distillazione!

Evaporatore rotante sarebbe il suo nome (Rotavapor chiamato solo dall’azienda che ha un suo brevetto, la BUCHI Laboratory Equipment) ed è un vero e proprio strumento per distillare, ma la sua particolarità è che si serve di una temperatura bassissima rispetto agli alambicchi tradizionali. Come mai? Come può farlo? Scopriamolo assieme!

Con l’uso di una pompa a vuoto esterna e collegata al rotavapor, si riesce ad abbassare la pressione interna e perciò si abbassa anche la temperatura del liquido che si intende distillare. Quali sono i vantaggi di questo apparecchio?

 

  1. Risparmio energetico grazie alla riduzione della temperatura di distillazione
  2.  Preserva tutti gli aromi della materia prima in distillazione, poichè la bassa temperatura ha un effetto conservativo dell’aroma
  3.  Poco ossigeno all’interno del rotavapor che comporta una bassa ossidazione del prodotto che si sta distillando

 

 

 

La distillazione sottovuoto, dell’evaporatore rotante o rotavapor, permette così di preservare tutti gli aromi di un distillato e una riduzione di energie per l’azienda. E’ un prodotto innovativo che ancora pochi usano, ma sicuramente potrà essere il futuro di tanti distillatori. 🙂

 

TI E’ PIACIUTO L’ARTICOLO? SCOPRI ANCHE GLI ALTRI DEL MAGAZINE CLICCANDO QUI!!