“Who enters here leaves care behind, leaves sorrow behind, leaves petty envies and jealousies behind.”

 

Questo era il motto del Club del Trifoglio, chiamato “Clover Club”, presente all’interno del magnifico ed esclusivo Hotel Bellevue-Stratford di Philadelphia. In questo luogo era consuetudine ritrovarsi tra le persone più ricche ed in vista della città dopo gli impegni di lavoro per godersi una bevuta in santa pace. 

 

 

Si narra che il Clover Club, un drink adatto ad ogni fase della giornata e considerato un “all day cocktail“ con gin e sciroppo di lampone, nacque nei primi del Novecento nel luogo di eccellenza scelto da tanti avvocati, letterati, professionisti dell’economia e della finanza per le loro consuete riunioni tra soli uomini all’interno del club del trifoglio.

 

 

Il Club dell’esclusivo Hotel Bellevue-Stratford di Philadelphia si sviluppa in un periodo di fermento culturale, che vede la nascita del cinema, dell’aviazione ed addirittura della luce elettrica per illuminare le città.

 

La base del cocktail Clover Club non può che essere gin, il distillato usato e bevuto per eccellenza in quell’epoca storica. Vi è però un cambiamento nell’accompagnare il gin non più al Vermouth, come si usava in tanti drink di quel periodo, ma accompagnando al succo di lampone, ricreando così un cocktail molto fresco, leggero e con bassa carica alcolica, gradevole per la sua dolcezza anche al palato femminile. 

Infatti, nel 1941, la rivista Esquire lo definisce un drink adatto soprattutto per le donne, che vengono attirate dalla schiuma setosa in superficie, dal colore roseo del bellissimo cocktail e dalla dolcezza conferita dal lampone.

 

Il club di Philadelphia, inizialmente per soli uomini, attraverso le volontà della signora Boldt, moglie del titolare del club, riuscì ad aprire le porte anche alle donne che poterono finalmente consumare il drink Clover Club.

 

 

Successivamente il cocktail, una volta divenuto famoso, fu riconosciuto nel quinto ricettario IBA della categoria “Unforgettables” nell’anno 2011. 

 

 

Amabile, fresco, setoso, aggraziato, dolce e delicato! Scopriamo ora la ricetta del Clover Club!

 

Ricetta Clover Club

4,5 cl Gin

1,5 cl Sciroppo di lampone

1,5 cl Succo di limone fresco

Gocce di bianco d’uovo

 

Versa tutti gli ingredienti nello shaker con ghiaccio. Shakera. Filtra in coppetta cocktail ben fredda.

 

 

SCOPRI ANCHE GLI ALTRI ARTICOLI DEL MAGAZINE QUI!