Na na na na naaaa La Vie en Rose… Be io decisamente non so il testo e non la so cantare, però il cocktail di cui ti sto per raccontare la storia mi fa tornare nella Belle Epoque in Francia, su un bel viale alberato accompagnato dalla canzone di Édith Piaf  “La Vie en Rose”.

 

 

Forse hai già capito di che drink sto parlando e spero di immergerti nell’atmosfera assieme a me…

 

Il cocktail francese si chiama “Boulevardier” , ed è un classico che risale agli anni 20’ a base di Bourbon, Campari e Vermouth rosso.

 

 

Mi sento ispirata a parlare di un cocktail così lontano e così ricco di storia, ho voglia di ballare sulle meravigliose e dolci note della poetessa e cantante Édith Piaf, di cui voglio riportarti un piccolo passo del famoso brano:

 

Quand il me prend dans ses bras        

Il me parle tout bas,

Je vois la vie en rose.

Il me dit des mots d’amour,

Des mots de tous les jours,

Et ca me fait quelque chose.     

 

Quando mi prende fra le braccia

Mi parla sottovoce

Per me la vita è tutta rosa

Mi dice parole d’amore

Parole di tutti i giorni

E questo mi fa effetto

 

 

Il Boulevardier è dolce, elegante, aggraziato, che ti scalda, come questa musica… Non trovi sia perfetto?

 

Il Boulevardier è un cocktail nato in Francia nel 1794 da un’idea che si attribuisce a Dominic Venegas. Tuttavia la creazione vera e propria del drink è per merito dello scrittore americano Erskine Gwynne, fondatore della rivista parigina chiamata appunto Boulevardier (esistente dal 1927 al 1932).

 

 

Successivamente il grande barman Harry McElhone nel 1927, unì per la prima volta come sperimento il bourbon whiskey con il Bitter Campari, trovando un equilibrio perfetto che rese questo cocktail intramontabile.

 

Il nome del cocktail è semplice da ricordare e suona in maniera armoniosa quando lo si pronuncia, il titolo Boulevardier proviene da “boulevard” che significa strada in francese. Questo termine fu coniato durante la Belle Epoque per definire una persona di strada, un passante.

 

La ricetta? Da costruire in parti uguali con i seguenti ingredienti:

3,0 cl Bourbon Whiskey Wild Turkey

3,0 cl Vermouth Dolce Antica Formula

3,0 cl Campari

 

 

Si dice sia il cugino del Negroni, per la sostituzione del gin con il bourbon, mantenendo infatti anche le stesse proporzioni nelle dosi usate.

 

E tu, lo hai mai assaggiato? Fammi sapere la tua esperienza o curiosità che hai in merito al Boulevardier nei commenti qui sotto all’articolo! Grazie!

 

 

 

LEGGI GLI ALTRI ARTICOLI DEL MAGAZINE QUI!